L’Italia dà qualche segno di vita

Le due uscite vittoriose contro Finlandia e Liechtenstein hanno scacciato, almeno per il momento, i fantasmi di un recente passato terribile: l’Italia di Roberto Mancini ha segnato otto gol subendone zero, concedendo spazio ai giovani senza dimenticare i più anziani che tanto bene stanno facendo. In attesa di partite più difficili, godiamoci questo momento di serenità.

Cristiano Ronaldo è inarrestabile

La Juventus annienta i ragazzi di Simeone e ribalta un verdetto che per molti era già scritto. Ci hanno pensato soprattutto Cristiano Ronaldo e Bernardeschi, con l’italiano che finalmente si rivela decisivo in una partita di cruciale importanza. La Juventus non era una squadra di brocchi qualche settimana fa e non è la squadra più forte del mondo oggi: la cavalcata verso la finale di Champions League è ancora lunga e tortuosa. Affrontarla con Cristiano Ronaldo dà qualche sicurezza in più.

Il Real Madrid crolla contro l’Ajax

Quanto visto ieri sera al Bernabéu rimarrà negli occhi degli appassionati per lungo tempo. Un Ajax in grande spolvero ribalta il verdetto emesso dall’andata e con una partita magistrale batte il Real Madrid quattro a uno. Gli spagnoli, tra pali colpiti e sfiorati, hanno avuto molte occasioni per rimanere in partita ma non hanno saputo capitalizzarle. A differenza degli olandesi, cinici e inarrestabili. Questo è il bello della Champions League.